Avviso alla clientela

In data 20/02/2019, su richiesta del Commissario Straordinario e previo parere favorevole del Comitato di Sorveglianza, la Banca Centrale della Repubblica di San Marino, al fine di tutelare gli interessi dei creditori, ha autorizzato la proroga per ulteriori 30 giorni, senza soluzione di continuità, della sospensione dei pagamenti e della restituzione degli strumenti finanziari ai sensi dell’art. 82 della Legge n. 165/2005 (LISF) già in essere dalle ore 00.00 del 23 gennaio 2019.
Si rammenta che, ai sensi dell’art. 3 del D.L. n. 186/2011, “la disciplina della sospensione dei pagamenti delle passività di cui all’art. 82 della Legge 165/2005 non si applica alle somme pervenute alla Banca, e accreditate sui conti di deposito di pertinenza della clientela, successivamente alla data di efficacia del provvedimento di sospensione medesimo”.